COMUNICAZIONI DATI FATTURA. TUTTI PRONTI PER IL 16 SETTEMBRE?

Home / Blog / COMUNICAZIONI DATI FATTURA. TUTTI PRONTI PER IL 16 SETTEMBRE?
COMUNICAZIONI DATI FATTURA. TUTTI PRONTI PER IL 16 SETTEMBRE?

Gli obblighi e le scadenze

Passata la prima scadenza per l’invio delle Comunicazioni delle Liquidazioni periodiche IVA (inizialmente prevista per il 31 maggio e successivamente prorogata al 12 giugno), siamo ormai prossimi all’ulteriore nuova scadenza per la Comunicazione dei dati delle fatture emesse e ricevute.

La Comunicazione, che sostituisce il vecchio “spesometro”, è richiesta a tutti i soggetti passivi che in riferimento alle operazioni rilevanti ai fini dell’imposta sul valore aggiunto effettuate, sono obbligati a trasmettere “telematicamente all’Agenzia delle Entrate i dati di tutte le fatture emesse e di quelle ricevute e registrate ai sensi dell’art. 25 del D.P.R. n. 633/72, ivi comprese le bollette doganali, nonché i dati delle relative variazioni”.

Se per quest’anno l’invio è previsto su base semestrale, con scadenza il 16 settembre, a partire dal 2018 gli invii saranno su base trimestrale con scadenza entro il secondo mese successivo alla chiusura del trimestre di riferimento.

Dalla Comunicazione dei dati fattura sono esonerati esclusivamente i soggetti passivi che hanno esercitato l’opzione di cui all’articolo 1 comma 3 del D.Lgs. 127/2015.

Inviare i Dati Fattura all’AdE

Le novità introdotte dai D.Lgs. n. 193/2016 e n. 127/2015 sono ormai note a tutti. Alla luce anche dei provvedimenti tecnici (Provvedimento n. 182070 del 28 ottobre 2016) e chiarificatori dell’Agenzia delle Entrate (Circolare n. 1/E del 7 febbraio 2017), possiamo ormai dare per assodate le informazioni necessaria a strutturare l’XML e le modalità di invio verso il Sistema di Interscambio.

Tuttavia, resta aperta una potenziale criticità operativa prodromica all’invio del tracciato XML dati fattura: in assenza di sistema gestionale o di feature appositamente integrate per l’invio dei dati fattura, a partire da quali dati posso generare l’XML dati fattura? Individuato l’insieme dei dati obbligatori per la Comunicazione dei dati fattura, come genero l’XML? Come posso essere sicuro che tutti i dati obbligatori siano correttamente inseriti nell’XML oggetto di invio al Sistema di Interscambio?

La soluzione è affidarsi a un intermediario già accreditato al canale del Sistema di Interscambio. Per questo motivo, DocuMI, offre alle aziende la propria soluzione integrata youdox.it. Come già fatto per la fatturazione elettronica PA, B2B e le Comunicazioni delle Liquidazioni periodiche IVA, le Aziende hanno la possibilità di sgravarsi da qualunque costosa implementazione ERP, superando al contempo e in modo efficiente le difficoltà tecnico burocratiche richieste per la generazione del formato strutturato dei dati da inviare al Sistema di Interscambio.

Sarà infatti sufficiente trasmettere i PDF o i TXT dei propri Registri IVA con le anagrafiche Clienti/Fornitori affinché DocuMI si occupi della generazione dell’XML dati fattura, dell’apposizione della firma digitale, della trasmissione al Sistema di Interscambio nonché della gestione e conservazione a norma di tutte le notifiche e le ricevute rilasciate dall’Agenzia delle Entrate.

All’azienda non resterà che monitorare l’attività di invio delle proprie Comunicazioni tramite l’applicazione web youdox.it che, unitamente alle usuali funzionalità gestione e consultazione, permetterà di gestire anche l’archivio di conservazione a norma.

Per maggiori informazioni visitate youdox.it o scrivete a info@documi.it